Val d'Orcia

Lo “sconosciuto” più amato dagli Italiani

Tutti lo conoscono, ma nessuno sa il vero nome del suino più largamente diffuso sulle nostre tavole. Si tratta del Large-white, il più apprezzato per via dell’inusuale attitudine alla trasformazione, grazie all’ottimo rapporto tra parte magra e grassa. Presso il Poggio, convive con suini di cinta senese, muovendosi tra radure e ricoveri, alimentandosi con un mix di granaglie e sfarinati studiato appositamente dal nutrizionista. Viene avviato al macello quando raggiunge 120 kg circa, peso ritenuto ottimale ai fini della successiva lavorazione, per la quale è indispensabile quell’equilibrio tra tessuto adiposo e tenore di umidità delle carni che si riscontra quando il suino, allevato senza forzature, oltrepassa il quintale.

Codice Prodotto Provenienza Bio
10269 Arista suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
10266 Capocollo suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
10273 Coscio (prosciutto) s/o suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
10267 Costine suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
10665 Filetto suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
10274 Lombo suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
11094 Macinato suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
10268 Pancia suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
10270 Salsicce suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
10271 Spalla s/o suino Val d'Orcia Toscana (SI) -
10272 Stinco suino Val d'Orcia Toscana (SI) -

Il Produttore e il territorio di provenienza

L'azienda agricola che ci fornisce tante tipologie di carni è posta tra la Val d'Orcia e Val di Chiana in provincia di Siena, nel cuore della Tuscia. Nasce nel 1950 ed è oggi guidata da Tommaso, 37 anni, che ha deciso di continuare la tradizione di famiglia. Dispone di circa 100 ettari ed è un'azienda artigiana all'insegna della sostenibilità, allevando in modo naturale suini di Cinta senese, pollo ruspante razza Kabir ed altre tipologie di animali da cortile.
Tommaso, da sempre impegnato nella promozione di piccole realtà produttive toscane, seleziona e coordina una serie di consorzi di allevamento di selvaggina da piuma per il ripopolamento delle riserve di caccia ai quali viene assicurato il miglior benessere animale, consentendoci di promuovere una produzione nostrana di altissima qualità.

Abbiamo chiesto a Tommaso ...

Perchè lo fai?
La passione, innanzitutto quella nella produzione di eccellenze alimentari ed il desiderio di continuare la tradizione di famiglia.

Come tuteli l'ambiente?
Attraverso scelte agro-ambientali di agricoltura estensiva biologica e di salvaguardia di specie autoctone zootecniche, considerate da tutelare, alle quali viene prioritariamente assicurato il benessere animale.

Quale la scelta etica?
Oltre al rispetto della natura, crediamo fermamente in quello dell'uomo, cerchiamo di valorizzare le attitudini personali e di sviluppare le capacità dei singoli individui con un'incentivazione alla collaborazione e allo spirito di gruppo di lavoro.

Tommaso
 Desideri maggiori informazioni? Contattaci subito...